Curiosità


Ecco un pò di curiosità sulla saga Starfox...

I LOOK DI FOX



L'aspetto grafico di Fox cambia da episodio a episodio. Fondamentalmente resta sempre lo stesso, ma vi sono differenze più o meno marcate. In Starwing Fox porta una giacchetta arancione, dei guanti bianchi, dei pantaloni verde secco e degli stivali metallici; in Lylat Wars cambia solo il colore della giacchetta (da arancione a bianca), e Fox comincia a portare un foulard rosso. Inoltre nei primi 2 episodi Fox porta una sorta di casco metallico, posteriore, munito di auricolari (un headset). In Starfox Adventures il suo look cambia radicalmente: non porta più il casco e ha un aspetto più "avventuroso", porta uno zaino e sembra più alto e dinamico; anche i suoi stivali sembrano più scarpe da trekking. In Starfox Assault il look di Fox rimane molto simile a quello visto in Starfox Adventures, e Fox porta anche delle spalline. Nell'ultimo episodio, Starfox Command, al nostro eroe viene dato un look più "cartoonesco", dai tratti marcati, molto simile a come lo vedremmo in un manga, ma i suoi vestiti sono tornati simili a quelli di Lylat Wars. Fox è apparso anche nella serie di giochi Super Smash Bros: nei primi due è graficamente identico a come lo vediamo in Lylat Wars, mentre nell'ultimo (Super Smash Bros. Brawl) il suo look è preso da Starfox Command con l'aggiunta di un visore verde sull'occhio destro.

STARFOX E LE INNOVAZIONI



I primi due giochi della serie hanno dato il via a delle vere e proprie innovazioni nel mondo dei videogiochi: forse non tutti sanno che Starwing è stato il primo vero gioco in 3D! Ebbene sì, anche se sembra impensabile per una console a 16 bit. Nella cartuccia era presente il chip FX, che spremeva l'hardware del SNES come mai nessun gioco aveva fatto e riusciva a gestire i primi, rozzi poligoni. Certo, il prezzo da pagare era un frame-rate incredibilmente basso, ma la Nintendo come al solito era avanti coi tempi: i primi giochi tridimensionali si ebbero solo alcuni anni dopo, con l'avvento delle console di nuova generazione (PlayStation e Nintendo64), e quindi Starwing ai suoi tempi ha fatto lustrare gli occhi a tutti i videogiocatori. Anche Lylat Wars, nel suo piccolo, portò un'innovazione: nella confezione era infatti incluso il Rumble Pak, un simpatico aggeggino che se inserito nel pad del N64 trasmetteva vibrazioni durante il gioco dando al giocatore sensazioni di azione mai provate prima. Come sapete è stata un'idea vincente, e oggi TUTTI i joypad (Nintendo e NON Nintendo) hanno la vibrazione incorporata!

IL GIOCO CANCELLATO



Non tutti sanno che c'è un gioco della serie Starfox che stava per vedere la luce ma fu inspiegabilmente cancellato. Si tratta di "Starfox 2", il seguito del primo Starfox (Starwing) per SNES. Il grande successo di Starwing convinse Miyamoto e la Nintendo a tentare un seguito inserendo molte novità, fra cui dei livelli "all range" (senza binari, dove il giocatore poteva scorazzare liberamente) dove il giocatore doveva inseguire dei nemici per impedirgli di attaccare una base, la possibilità di poter controllare altri personaggi oltre a Fox e anche di poterne guidare due allo stesso tempo, sfide a 2 giocatori e l'introduzione di molti nuovi personaggi, fra cui la squadra Starwolf e due nuove reclute nella squadra Starfox: inizialmente si trattava della scimmia Saru e di Lady (una volpina che aveva esordito col nome di Fara Phoenix in un manga su Starfox -di cui parleremo più avanti-, e che aveva una relazione amorosa con Fox), ma in seguito questi 2 personaggi furono cambiati in Fay, una cagnolina, e Miyu, una lince. Mancavano pochi mesi al lancio, ma poi la Nintendo e Miyamoto presero una decisione inspiegabile: piuttosto che concentrarsi su questo gioco, decisero che era meglio passare direttamente a sviluppare un nuovo Starfox per la nuova console Nintendo64 e concentrare tutti i loro sforzi su questo nuovo gioco poichè la potenza hardware del N64 gli avrebbe consentito di inserire tutte le idee di Starfox 2 in un nuovo Starfox e di ampliarle a dismisura. Le intenzioni erano buone (infatti Lylat Wars è ancora oggi da molti riconosciuto come il miglior gioco della serie), ma è davvero un peccato che un gioco completo al 99% sia stato accantonato all'ultima fase dello sviluppo. Se Starfox 2 fosse uscito, nessuno può dire come sarebbero andate le cose: probabilmente Lylat Wars sarebbe uscito più tardi... ma sicuramente noi avremmo per le mani un gioco in più! Possiamo consolarci sapendo che molte delle idee di Starfox 2 sono state usate in Starfox Command (per DS). La faccenda però non è ancora finita: strano a dirsi, è possibile giocare a Starfox 2... per la rete girano delle rom della versione alfa del gioco (completa al 99% circa), e molti fan si sono dati da fare per tappare le falle ed eliminare molti dei bug.
Ecco lo schermo del titolo:
StarFox 2

NOMI CAMBIATI



Probabilmente vi sarete chiesti perchè i primi due giochi della serie, Starwing e Lylat Wars, hanno un titolo che non comincia con la parola "Starfox" come gli altri. La verità è che (come probabilmente già saprete) il loro "vero" titolo non è quello con cui sono arrivati in Europa. Originariamente, infatti, Starwing e Lylat Wars altro non erano che "Starfox" e "Starfox 64": il fatto è che Starfox era anche il nome di un vecchio gioco per Atari 2600, uscito nel lontano 1983: non c'entrava assolutamente niente con la saga Nintendo ma anch'esso era uno sparatutto spaziale, fra l'altro giudicato uno dei peggiori giochi per quella console. Il nome "Starfox" era stato brevettato e registrato per quel gioco (e dei suoi possibili sequel) curiosamente solo in Europa, mentre non era stato registrato nel resto del mondo; la Nintendo, per evitare accuse di plagio, fu costretta di conseguenza a cambiare i titoli dei suoi giochi: Starfox e Starfox 64 dovettero cambiare nomi nella loro versione PAL e presero quelli che tutti noi conosciamo. Fortunatamente, prima dell'uscita di Starfox Adventures (Gamecube), la Nintendo acquisì per pochi spiccioli il marchio dalla Atari (ormai non se ne faceva più nulla, e la saga degli anni '80 era morta e sepolta) e potè così mantenere il nome dei giochi della saga Starfox anche in Europa. Meglio così, altrimenti Starfox Adventures si sarebbe chiamato Dinosaur Planet o (peggio) Starwing Adventures. Parlando di nomi, anche Starfox Assault inizialmente non doveva chiamarsi così: doveva chiamarsi Starfox Armada, ma poi per motivi puramente dovuti ai gusti degli sviluppatori a pochi mesi dall'uscita mutò in Starfox Assault.

LA STRANA STORIA DI STARFOX ADVENTURES



Starfox Adventures, il primo gioco di Fox per Gamecube (e il terzo della serie), inizialmente non doveva chiamarsi così... e non doveva nemmeno essere un gioco della serie Starfox! Proprio così. Fu sviluppato interamente dalla Rare (la mamma di Banjo-Kazooie) durante gli ultimi anni di vita del Nintendo64, ed infatti inizialmente avrebbe dovuto essere un gioco per questa console: la Rare voleva emulare il successo di Zelda: Ocarina of Time sfornando un gioco d'avventura dal gameplay ispirato a quello di Zelda, e si mise al lavoro su un gioco provvisoriamente intitolato "Dinosaur Planet". In questo gioco i protagonisti avrebbero dovuto essere una volpina blu, Krystal, e il suo compagno: il personaggio di Krystal, inizialmente, era dunque destinato ad un gioco completamente estraneo alla saga Starfox... e la Krystal di Dinosaur Planet era anche piuttosto diversa dalla Krystal che noi tutti conosciamo (basta vedere l'artwork provvisorio). La Rare però ci mise un pò troppo a sviluppare il gioco, e quindi, a metà dello sviluppo (e con il Nintendo64 oramai agonizzante), "trasportò" il progetto sulla nuova console: il Gamecube. E non era tutto: la Nintendo decise che questo gioco poteva essere adatto ad essere trasformato in uno Starfox (e quindi poteva alimentare un franchise che non aveva avuto giochi di recente), e ordinò alla Rare di apportare determinate modifiche come il cambio di alcuni personaggi e l'adattamento della storia: detto fatto, Starfox Adventures fu realtà. Furono però mantenuti 2 personaggi, che sono diventati piuttosto importanti nella saga: Krystal, che fu modificata e divenne come la conosciamo oggi, e il principe Tricky. Starfox Adventures, quindi, richiese ben 3/4 anni di programmazione, e fu l'ultimo gioco della Rare per una console casalinga Nintendo... come tutti sappiamo, dopo questo gioco la Rare fu acquisita dalla Microsoft.
Ecco l'artwork provvisorio del gioco:
Dinosaur Planet

CITAZIONI



N.B. Sono presenti alcuni spoilers

Le citazioni della saga Starfox sono davvero tante, ed eccone elencata qualcuna: tanto per cominciare, nel gioco per SNES "Stunt Race FX" (l'unico gioco, oltre a Starwing, ad usare il chip FX) possiamo trovare la faccia di Fox su un manifesto in un determinato circuito. In WarioWare: Smooth Moves (Wii), Starwing appare pochi attimi come uno dei minigiochi. Fox, inoltre, è uno dei lottatori principali della serie Smash Bros; compare in tutti e tre gli episodi (Super Smash Bros, Super Smash Bros Melee e Super Smash Bros Brawl), e non è solo: Falco gli tiene compagnia partecipando alla rissa in Melee e Brawl, e in Brawl stesso arriva anche Wolf. Comunque, le citazioni si sprecano soprattutto nella saga F-Zero, dove la saga di Starfox viene citata più volte... e se Starfox ed F-Zero si svolgessero nello stesso "universo" o in due "universi" paralleli? In alcuni giochi F-Zero, un pilota si chiama James McCloud: come il padre di Fox, con cui ha in comune anche il look e gli occhiali da sole! E come se non bastasse il suo mezzo da corsa ricorda molto un Arwing. Un altro pilota F-Zero, Leon, è un chiaro riferimento alla squadra Starfwolf: si chiama Leon come il pilota omonimo dello Starwolf, è della stessa specie di Panther (una pantera) e i suoi abiti ricordano quelli di Wolf. In Starfox Command, infine, uno dei boss che protegge l'imperatore di Anglar su Venom è Octoman, un altro pilota F-Zero! Inoltre, in uno dei finali di Starfox Command (attenzione: SPOILER!), Fox e Falco mollano tutto per diventare piloti nel famoso gran premio G-Zero. Insomma, sembra che le saghe di Starfox e di F-Zero si incrocino più volte! A quando l'incontro fra Fox e Capitan Falcon?

UN MANGA SU STARFOX?



Ebbene sì, che ci crediate o no sono stati rilasciati dei fumetti sulla serie Starfox. Per l'esattezza tre.
Il primo è stato rilasciato nel 1993, dalla rivista Nintendo Power, e narra degli eventi subito successivi al primo Starfox (Starwing da noi): parla di come Fox e la sua squadra incontrarono Fara Phoenix, una volpe che era destinata ad unirsi al team in Starfox 2, salvandola dalla flotta di Venom: poichè Starfox 2 venne cancellato, il personaggio di Fara non vide mai la luce... ma probabilmente la luce non l'avrebbe vista comunque, perchè era stata inserita (con il nome di "Lady") solo inizialmente in Starfox 2 ed era comunque stata sostituita, nella versione definitiva del gioco, dalle già sovracitate Fay e Miyu.
Il secondo fumetto fu rilasciato dalla Nintendo stessa (per l'esattezza dalla Nintendo of Europe!) subito dopo il lancio di Lylat Wars (1997), e svelava alcuni retroscena, come per esempio la cacciata di Pigma e Oikonny dallo Starwolf: secondo il fumetto, Wolf li aveva scoperti che tramavano per uccidere Fox e gli impedì di portare a termine i loro piani dandogli una lezione.
L'ultimo fumetto è un vero e proprio manga, ed uscì in Giappone contemporaneamente al lancio di Starfox Adventures: si intitolava "Addio, adorato Falco" ("Farewell, beloved Falco"), e narrava i fatti che portarono Falco alla decisione di lasciare lo squadrone Starfox dopo gli eventi narrati in Lylat Wars: curiosamente, alla fine della storia si vede lo Starfox assistere allo sgretolamento del pianeta Sauria e decidere di comune accordo di salvarlo...mentre nel gioco, in realtà è il generale Pepper a incaricarli di questa missione.
Probabilmente questi fumetti adesso saranno introvabili!

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti