Leggenda γ: L' Eroe dei Venti e un nuovo mondo

  • Gravemente ferito ed indebolito dall’ Eroe del Tempo, Ganondorf viene imprigionato dai Sette Saggi nel vuoto tra le dimensioni di Hyrule e dell’ Evil Realm. Prima di sparire da Hyrule, Ganondorf giura di vendicarsi sui discendenti dei saggi, di Zelda e dell’ eroe.
  • Questi fa ritorno alla sua epoca, come chiesto da Zelda alla dea del tempo. In conseguenza della sua trasmigrazione in un'altra Leggenda, la Triforce del Coraggio si spezza in otto frammenti, la Triforce della Saggezza rimane fisicamente a Zelda e alle sue discendenti e la Triforce del Potere nelle mani di Ganondorf.

VII: L' era senza un eroe
  • Alcune generazioni dopo, Ganondorf riesce a liberarsi dal sigillo dei Saggi, colmando Hyrule della sua vendetta come giurato. Invano gli Hylian attendono il ritorno dell’ Eroe, che, trasferito in un altro universo, mai più fece ritorno non lasciando discendenti in questo.
  • In un gesto estremo, il re di Hyrule Daphnes Nohansen e i nuovi Saggi invocano gli dei, chiedendo salvezza da Ganondorf. Le divinità invocate concedono una seconda possibilità agli Hylian, scatenando un diluvio inarrestabile che inabissa Hyrule con Ganondorf, il cui potere magico viene quasi integralmente sigillato con la Master Sword; prima però collocano alcuni prescelti sui monti più alti, perché scampino all’ inondazione e formino una nuova civiltà che possa partorire un nuovo eroe che faccia rinascere Hyrule. Tali eventi sono noti con il nome de La Grande Inondazione.
  • La Triforce permane divisa.

IX: L' era del Grande Mare
  • Qualche generazione dopo, Ganondorf trova infine una fuga dalla prigione marina; alla ricerca della discendente della famiglia reale che porta in eredità la Triforce della Saggezza, fa rapire tutte le ragazze con le orecchie a punta delle isole del Grande Mare. Uccide inoltre gli ultimi discendenti dei Saggi: venuta meno la loro preghiera agli dei, il potere di annichilire il male della Master Sword si indebolisce.
  • Eventi di The Wind Waker
    Un giovane di Outset Island, alla ricerca della sorellina rapita per la sua somiglianza fisica con Zelda, guidato dallo spirito di Daphnes Nohansen, intraprende un viaggio che lo porterà a dominare i venti, a trovare la Master Sword nell’ inabissata Hyrule, a ripristinarne il potere, ad acquisire la Triforce del Coraggio e ad essere accettato da questa come Eroe dei Venti. Nella battaglia finale Ganondorf riesce a riunificare la Triforce ma il re Daphnes lo anticipa nel toccarla, esprimendo il suo desiderio: che il triangolo dorato si inabissi assieme a tutta Hyrule e a Ganondorf, per sempre, lasciando agli abitanti del Grande Mare la speranza di una nuova, futura e pacifica, Hyrule. Reso folle dal fallimento, Ganondorf si lancia in uno scontro mortale: l’ Eroe dei Venti lo annienta definitivamente.
  • Hyrule, la Triforce e la Master Sword si inabissano nei fondali, sigillati per sempre.
  • In questo universo temporale, Ganondorf è rimasto un uomo, non essendo divenuto definitivamente il Re dei Demoni. Pertanto il colpo finale dell’ Eroe dei Venti uccide la prima incarnazione della maledizione di Demise, annientandone anche lo spirito.

X: L' era del grande viaggio
  • L’ Eroe dei Venti, Zelda e la sua ciurma di pirati partono alla ricerca di una terra che diventerà la nuova Hyrule, come promesso a re Daphnes.
  • Durante il viaggio per il Grande Mare, si imbattono nella regione che si dice sia dimora dello Spirito dei Mari, l’ Ocean King. Dalla popolazione locale, sentono delle voci sulla misteriosa Ghost Ship, un vascello fantasma maledetto che custodisce un tesoro inestimabile e a cui è attribuita la responsabilità della sparizione di molte navi. L’ Eroe dei Venti e Zelda si mettono ad indagare.
  • Eventi di Phantom Hourglass
    L’ Eroe dei Venti e Zelda finalmente si imbattono nella Ghost Ship; saltata all’ arrembaggio, Zelda viene catturata nel vascello. Nel tentativo di aiutarla, l’ eroe cade in mare perdendo i sensi. Risvegliatosi su un’ isola sconosciuta, fa la conoscenza di una fatina di nome Ciela che ha perso la memoria, e dell’ anziano signore che se ne prende cura, Oshus; da questi viene a sapere che sull’ isola c’ è un tempio dedicato all’ Ocean King, divenuto ormai un luogo maledetto, in cui potrebbe trovare degli indizi sulla Ghost Ship. Aiutato da Lineback, un avventuriero alla ricerca di tesori, l’ Eroe dei Venti, seguendo gli indizi trovati nel tempio, riesce a risvegliare i tre spiriti che alimentano il potere dell’ Ocean King e a trovare quindi la Ghost Ship. Qui scopre quindi la verità sul vascello e su Oshus: tempo addietro il demone Bellum invase la regione dell’ Ocean King alla ricerca della Life Force, la forza vitale che anima le forme di vita; l’ Ocean King non potette nulla contro Bellum, se non farsi trascinare nelle viscere del suo tempio, in cui il demone da allora dimora. Prima che la sua Life Force fosse completamente assorbita, l’ Ocean King rinacque come Oshus sull’ isola ed inutilmente provò a ritornare nel suo santuario. Da allora Bellum continua ad assorbire la Life Force degli incauti esploratori del tempio; la Ghost Ship è lo strumento di cui si serve, con la promessa di un tesoro inestimabile, per attirare in superficie altre creature. Appurata la verità, l’ Eroe dei Venti riesce a far riforgiare la Phantom Sword dalla tribù che da sempre serve l’ Ocean King. Con la sacra spada, si avventura nelle profondità del tempio sacro e annienta Bellum, ridando allo spirito dei mari le sue vere sembianze e la sua forma di controllo del tempo.
  • Dall’ Ocean King, l’ Eroe dei Venti e Zelda apprendono che le loro avventure si sono svolte in un universo spaziale e temporale parallelo al loro, il dominio dello Spirito dei Mari, e che la Ghost Ship ha funto da passaggio per esso. Tornati quindi nel Grande Mare, scoprono che è passato poco tempo da quando Zelda è andata sul vascello fantasma e che di questo non vi è più traccia. Dopo aver notato che anche Lineback è tornato nel Grande Mare, l’ Eroe dei Venti e Zelda riprendono il loro viaggio alla scoperta della nuova Hyrule.
  • L’ Eroe dei Venti e Zelda scoprono un nuovo continente; qui fanno la conoscenza della popolazione locale. Anjean, una saggia membro della tribù dei Lokomo che sorvegliano questo continente, riconosce in Zelda e l’ Eroe dei Venti il potere degli dei e racconta loro la leggenda della grande battaglia contro lo spirito del male, conclusasi da non molto tempo.
  • Tempo addietro, gli Spiriti del Bene, le divinità protettrici di questo continente, dimoravano tra i primi abitanti. Un giorno, però, emerso dalle viscere della terra, Malladus, un potente demone proclamatosi Re dei Demoni, invase la regione, seminando morte e distruzione. Gli Spiriti del Bene ingaggiarono una dura lotta contro Malladus. Non potendo uccidere il demone, essi ne separarono lo spirito dal corpo, ricacciando questo nelle profondità della terra, sigillando il varco con una serie di enormi catene spirituali confluenti in una torre a loro dedicata. Sull’ altare in cima ad essa, imprigionarono infine lo spirito di Malladus. Sopraffatti dalla logorante battaglia, gli dei ascesero al cielo, lasciando sulla terra i loro fidati aiutanti della tribù dei Lokomo a sorveglianza della torre, delle catene e dei templi che le alimentavano. La gente conobbe quindi un periodo di pace che durò fino all’ avvento di Zelda e dell’ Eroe dei Venti.
  • Riconosciute le virtù dei due giovani, Anjean e i Lokomo acconsentono alla fondazione del nuovo regno di Hyrule, con la speranza che possa garantire una difesa per la torre degli Spiriti.
  • Le catene spirituali diventano la base per il sistema di trasporto su rotaia della nuova e tecnologica Hyrule. L’ Eroe dei Venti viene celebrato come grande guerriero in virtù delle sue doti; da allora tutti i cavalieri di New Hyrule indossano una tunica verde in suo onore.

XI: L' era della rinascita di Hyrule
  • Circa cento anni sono passati dagli eventi dell’ imprigionamento di Malladus. Il nuovo regno di Hyrule prospera sotto la guida della sua principessa Zelda, consigliata da molti anni dal cancelliere Cole.
  • Eventi di Spirit Tracks
    Nel giorno della sua promozione a conducente dei treni di Hyrule, un giovane assiste al tradimento di Cole, che si rivela in realtà un demone che per tutto il tempo ha macchinato per far rivivere il suo signore Malladus. Cole, con il suo aiutante Staven, un Lokomo che ha tradito la sua tribù, attacca la torre degli Spiriti, devastandone la struttura e le catene spirituali. Cole si serve di Staven per separare lo spirito di Zelda dal suo corpo, di cui ha bisogno come nuovo ospite per Malladus. Grazie ad uno strumento costruito da Staven, Cole è riuscito ad individuare l’ accesso da questo continente al Dark Realm, la dimensione in cui vivono i demoni, e a richiamare il Treno Demoniaco, che utilizza per raggiungere l’ altare sulla torre e iniziare il rito di liberazione del suo signore. L’ Eroe di New Hyrule intraprende, guidato da Zelda, una pericolosa avventura per ripristinare il potere della torre degli Spiriti. Giunto all’ altare, assiste impotente alla risurrezione di Malladus nel corpo di Zelda. Malladus necessita ancora di tempo per prendere pieno controllo del nuovo ospite, così Cole usa il Treno Demoniaco per far ritornare Malladus nel Dark Realm. Conquistata la spada dei Lokomo e scoperto l’ accesso al Dark Realm grazie all’ aiuto del rinsavito Staven, l’ Eroe di New Hyrule, nella decisiva battaglia finale, riesce a liberare il corpo di Zelda, distruggendo il Treno Demoniaco. L’ essenza di Malladus risorto si incarna quindi in Cole. L’ ospite è inadatto ad accogliere il Re dei Demoni se non per un breve lasso di tempo; Malladus vuole sfruttarlo comunque per devastare Hyrule, in prenda all’ odio per gli Spiriti e per gli uomini. Così l’ eterna maledizione di Demise rivive e Malladus trasforma il corpo di Cole in una forma simile a quella di Ganon. L’ Eroe di New Hyrule, aiutato da Zelda e dal suo potere divino, dono della Triforce, riesce a annientarlo definitivamente.
  • Il regno di Hyrule ritorna alla pace, celebrando il suo eroe come salvatore e proiettandosi verso un’ epoca di pace e prosperità.

La prima incarnazione di Demise, Ganondorf, è stata annientata dopo essersi liberata dal sigillo dei Sette Saggi. Un nuovo continente è stato scoperto e il nuovo regno di Hyrule ha affrontato il demone che invase nel lontano passato quella regione della Dimensione della Luce. La maledizione di Demise si rinnovò in Malladus. L’ annientamento di Malladus segna davvero la fine della Leggenda γ?







Leggenda β « La Leggenda Di Zelda

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti