Resident Evil 4

Data distribuzione Data distribuzione 2005
Console Console GameCube
Genere Genere Survival Horror
Giocatori Giocatori 1
Produttore Produttore Sega Sports
Sviluppatore Sviluppatore Capcom
Resident Evil 4

L'ORRORE RITORNA



 Dopo anni di attesa da parte dei fan, finalmente abbiamo messo le mani su uno dei giochi più sospirati degli ultimi anni: sono passati anni da RE3 e Code Veronica, e a parte l'esclusiva cubica RE Zero, i fans sono rimasti a bocca asciutta... Il risultato compensa l'attesa. RE4 è senza dubbio uno dei migliori giochi mai apparsi su console, e forse il migliore per cubo!
 Vediamolo nel dettaglio...
 

UN ORRORE DIVERSO



 Sono passati 6 anni dall'esplosione di Raccoon City...6 anni da quando Jill Valentine riuscì a scappare da quella città stregata. I terribili esperimenti della Umbrella vennero resi noti al mondo, e con un'ordinanza speciale il presidente degli USA ordino lo smantellamento totale della compagnia; le sue azioni crollarono, ed essa scomparve.
 Anni dopo la sua avventura nella città del contagio, Leon Kennedy, allora un agente alle prime armi e adesso super-addestrato al pericolo, viene spedito nel cuore della Spagna: a quanto pare, la figlia ventenne del presidente è stata rapita e portata là, da qualche parte; a Leon spetterà il compito di riportarla a casa sana e salva...ma il nostro eroe non immagina minimamente in quale vicenda stia per essere coinvolto: un incubo terrificante, che minaccia il mondo intero! Questa è la storia di RE4: niente Umbrella, niente vecchie conoscenze. O almeno, così pare.
 Premessa fondamentale: questo gioco, nonostante il suo titolo, con i RE precedenti ha davvero ben poco in comune. Abbiamo un totale e drastico cambiamento di rotta, dovuto al gameplay ormai trito e ritrito dei primi episodi; questa voglia di cambiamento era trasparita già in Code Veronica, ma RE4 cambia completamente volto: niente più mobilità lenta e macchinosa dei protagonisti, niente più munizioni contatissime, niente più sfondi in 2D; RE4 diventa un gioco d'azione, dove non si ha più l'impressione di muovere un pezzo di legno, bensì un agente speciale pronto a tutto e capace di ogni genere di cose impensabili nei precedenti capitoli; ci troveremo quasi sempre a correre, visuale dietro le spalle del protagonista e via, e a mirare continuamente ai nemici che ci si parano innanzi con immediatezza e frenesia che rendono il tutto molto coinvolgente: ci si rende conto subito di come l'azione sia frenetica, di come non lasci un momento di requie al giocatore (seppur non manchino momenti di ansia da "quiete prima della tempesta", com'è tipico della serie).
 Non vi troverete più di fronte a zombie incartapecoriti, ma a mostri intelligenti, veloci, armati, letali; e se non agirete in fretta, di voi non resterà niente. Non sarete fronteggiati da uno o due di essi, ma talvolta decine di loro vi correranno dietro bramosi della vostra testa, provocando autentico terrore e trance da immersione videoludica; non avrete più solo una villa da esplorare, ma vere e proprie lande da percorrere in lungo e in largo, e raramente tornerete sui vostri passi.
 Certo, nonostante l'azione assuma un ruolo dominante, non mancheranno i puzzle qua e là...ma sempre in minor misura rispetto ai RE che conosciamo.
 Inoltre, tutta una serie di caratteristiche rendono RE4 ancora più divertente ed originale: non avrete più armi contate, ma decine di tipi saranno disponibili, e si evolveranno; infatti incontrerete un simpatico mercante, che previo pagamento di denaro sonante (ricavabile perquisendo i cadaveri che lasciate dietro di voi o tramite la raccolta di certi oggetti preziosi) vi fornirà di potenziamenti per le vostre armi attuali (come l'aumento della potenza di fuoco o la velocità di caricamento) o di armi nuove di zecca; man mano che si procede nel gioco, avrete a disposizione armi sempre più forti che dipenderanno dalle vostre scelte.
 Come se tutto ciò non bastasse, Leon non ha più 8 o 6 miseri spazi per gli oggetti: ha una valigia capace di portare davvero un sacco di bella robetta, e in più avrete la possibilità di ingrandirla ulteriormente: sta a voi ottimizzare lo spazio presente in essa; ciò aggiunge anche una componente strategica al gioco.
 

TECNICAMENTE



 
 Che dire? Gente, tecnicamente RE4 è una vera bomba: l'aspetto grafico è forse il meglio riuscito, ed è a dir poco SPETTACOLARE. Gli ambienti, non più pre-renderizzati in 2D, sono costruiti in un 3D strepitoso che rende in maniera indescrivibile le atmosfere da incubo del gioco; tanto per fare un esempio, date un'occhiata alla prima ambientazione: tutto è ricreato a regola d'arte, e sembra di trovarsi immersi in una campagna desolata, uggiosa, grigia e silenziosa...assolutamente strepitoso; i personaggi sono disegnati magistralmente, e presentano una mimica da urlo: contano centinaia di espressioni facciali...anche i boss sono da favola: terrificanti e superbi, sono qualcosa di indimenticabile; signori, ci troviamo di fronte alla grafica migliore mai vista su cubo e ineguagliata ancora oggi da molti giochi di ultimo pelo.
 Anche il comparto sonoro fa la sua signora parte: musiche non trascendentali, ma sempre d'atmosfera, azzeccatissime per il momento in cui vengono proposte; gli effetti sonori sono altrettanto azzeccati, con rumori di sbudellamento assortiti; inoltre, quando regna il silenzio, come non rimanere col cuore in mano nel sentire il respiro rauco di qualche mostro che ti aspetta dietro l'angolo?
 Come in ogni RE che si rispetti, nemmeno qui manca l'ORRORE PURO!
 Anche il doppiaggio dei personaggi è senz'altro di ottima fattura, davvero perfetto.
 Tecnicamente, anche la storia fa la sua parte: assolutamente di prim'ordine, coinvolgente e "attuale" quanto basta per renderla addiruttra credibile in relazione ai giorni nostri!
 Realtà e fantasia si mescolano sapientemente, e nuove e vecchie conoscenze faranno la loro parte grazie a numerosi colpi di scena...
 

DIVERTIMENTO E LONGEVITA'



 RE4 è dannatamente divertente, c'è poco da dire e da fare; a ciò è legata la longevità: il gioco è davvero lungo e vasto, e garantisce decine di ore di avventura...ed è così divertente che vorrete ri-finirlo decine di volte (non sto scherzando)! Inoltre, vari extra aggiuntivi donano al tutto altre ore di gioco: missioni addizionali e un sottogioco chiamato "Mercenaries" (dove bisogna eliminare più cattivi nel minor tempo possibile) aiutano RE4 a raggiungere una longevità davvero notevole; inoltre la difficoltà è calibrata perfettamente: il gioco è ostico il giusto, e sarà molto difficile venirne frustrati.

CONCLUDENDO



 Stupefacente. Incredibile. Sfavillante. RE4 rinverdisce i fasti della saga e la riporta, dall'oblio in cui rischiava di cadere, sui binari dell'eccellenza; RE4, con la sua formula rinnovata e vincente, inaugura una nuova era d'oro...non vi stancherà mai, è un capolavoro da giocare e rigiocare col fiato sospeso! Coinvolgente e pauroso come non mai, RE4 è forse il miglior gioco per cubo: non potete permettervi di non averlo. Semplicemente magnifico.

Divertimento Divertimento 9.9
Un capolavoro da cima a fondo.
Sonoro Sonoro 9.9
Musiche ed effetti sonori azzeccatissimi.
Il respiro dei regeneradores, così come molti altri effettini, fa venire la pelle d'oca!!!
Grafica Grafica 10.0
Incredibile: mai visto niente di simile su cubo.
Giocabilità Giocabilità 9.9
Pochi giochi riescono ad essere così immediati, coinvolgenti e divertenti!
Longevità Longevità 9.9
Il gioco è davvero lungo.
Difficile il giusto.
Tanti extra e sotto
missioni che vi terranno occupati per tantissime ore.
Totale 9.9

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti