Viewtiful Joe 2

Data distribuzione Data distribuzione 2005
Console Console GameCube
Genere Genere Azione / Picchiaduro
Giocatori Giocatori 1
Produttore Produttore
Sviluppatore Sviluppatore Capcom
Viewtiful Joe 2

JOE E' TORNATO!!!!



 Ebbene sì, dopo il grandioso successo di Viewtiful Joe il nostro eroe vestito di rosso torna più adrenalitico che mai! Ma questo è un degno seguito? Joe saprà tenerci incollati allo schermo come ha fatto nel suo gioco d'esordio? La risposta è....nì. Volete sapere il perchè? Continuate a leggere...

VIEWTIFUL SILVIA



 Volete sapere chi è Silvia? Beh, è nientemeno che la biondissima fidanzata di Joe, che stavolta non si accontenterà di fare la parte della fanciulla indifesa rapita dai malvagi di turno...infatti scenderà in pista, ed aiuterà Joe nella sua lotta contro i vili felloni!
 Cos'altro c'è di nuovo? Assolutamente NIENTE, ed è qui che casca l'asino. O no?
 Per chi non lo sapesse, per chi non ha VJ o per chi non ha letto la recensione, Viewtiful Joe è un picchiaduro a scorrimento orizzontale che riprende la meccanica dei mitici giochi che hanno allietato i nostri pomeriggi a cavallo degli anni '80 e '90, ma aggiunge delle sfiziosità mica da ridere, come la possibilità di manipolare il tempo a nostro piacimento (eseguendo le mosse al rallentatore o con una velocità da capogiro) e di mettersi in posa per lasciare imbambolati i nemici e sferrargli un bel colpo di grazia; in più, la grafica ed il sonoro sono un continuo riferimento a film di ogni genere, e si presentano davvero unici nel loro genere: i personaggi sono costruiti in un meraviglioso cell-shading, e gli sfondi (coloratissimi) sono costruiti in un fumettosissimo 3D.
 Insomma, basta che andiate a leggervi la recensione!
 Ora, la domanda è: cosa c'è davvero di nuovo in questo sequel? La risposta è SILVIA.
 La ragazzina diventa infatti un personaggio giocabile (con tanto di tuta e pose sexy), e durante il gioco potrete decidere quando dare il cambio: tramite la semplice pressione di un pulsante, l'eroina balzerà dentro lo schermo per sostituire in un nanosecondo l'eroe, e viceversa; Joe è sempre lo stesso caro picchiatore che abbiamo imparato a conoscere, mentre con Silvia la faccenda cambia abbastanza radicalmente: la signorina non usa pugni, bensì un bel paio di pistoloni, che possono colpire a distanza i cattivoni ma i cui proiettili (a forma di cuore) purtroppo non hanno la forza dei pugni di Joe...ragion per cui, nel 90% delle situazioni sarà conveniente affidarsi a quest'ultimo; L'altro 10% delle situazioni comprende enigmi risolvibili dalla lunga distanza, quindi solo con le suddette pistolone; in più, Silvia possiede un nuovo super-potere: trattasi del "Replay", che consente di triplicare la potenza dei calci; attenzione, però, perchè questa è un'arma a doppio taglio: se usato al momento sbagliato, il replay può anche triplicare il danno inferto da un cazzotto avversario.
 In definitiva, Silvia aggiunge una leggera ventata di freschezza al gameplay, che rimane per il resto invariato.

TECNICAMENTE



 Il gioco è tecnicamente IDENTICO al suo predecessore, per cui vi basterà andare a leggere la recensione apposita; gli ambienti sono sempre ricreati con maestria ed infarciti di colori, effetti fumettosi e deja-vù cinematografici (una menzione va al primo livello, preso pari pari da "Jurassic Park"); il comparto sonoro è spigliato e frenetico come in VJ (anche se a dir la verità le musiche si dimenticano più facilmente), ed i personaggi sono altrettanto ben caratterizzati, anche se certi boss non raggiungono la simpatia dei mitici cattivoni del primo episodio; saranno molte le facce familiari, e molte le new entries.
 Il doppiaggio è sempre su altissimi livelli, a tratti spettacolare.
 La giocabilità, la meccanica del gioco ed il gameplay sono rimasti identici, e questa, nonostante possa lasciare l'amaro in bocca a qualche fan che sperava in qualche novità succosa, è una scelta tutto sommato azzeccata: certo, qualcosa in più si poteva inventare, ma perchè mai stravolgere un gioco che era parso perfetto?
 Certo, ci sarà sempre una piccola fetta di fan che avrebbe gradito qualche novità in più oltre a Silvia...

LONGEVITA'



 Il primo VJ è rimasto scolpito nella mente dei giocatori come un gioco dalla difficoltà davvero elevata, talvolta davvero frustrante; ciò, come già detto, poteva aumentare esponenzialmente la longevità od abbassarla bruscamente (per eccesso di ulcere); in VJ2 la difficoltà è rimasta pressochè invariata, ma con limiti più ampi in entrambi i sensi: se la modalità facile è effettivamente un tantino più fattibile della modalità corrispondente nel primo VJ, dalla modalità "normale" (qui chiamata "adulti") in sù il gioco diventa davvero ostico anche per il giocatore più smaliziato, con punte che superano abbondantemente la difficoltà vista nel primo episodio (sembrava impossibile, eppure...)!
 Inoltre sono stai introdotti 36 mini-livelli sbloccabili strada facendo, denominati "le 36 stanze": trattasi di missioni da svolgere in separata sede, dalla difficoltà indicibile: purtroppo non verrete redarguiti da alcun extra una volta finitole, e ciò non aiuta dal punto di vista degli stimoli; purtroppo (altra pecca considerevole) nemmeno completare il gioco al massimo livello di difficoltà frutterà degli extra (al contrario del primo VJ), e questo è un punto a sfavore, poichè il giocatore potrebbe non essere stimolato ad andare avanti.
 In definitiva, la longevità è forse per questo motivo leggermente inferiore al primo episodio.
 Incomprensibile poi la scelta di non includere un multiplayer simultaneo: sarebbe stata una scelta spontanea, quasi obbligata, visto l'arrivo di Silvia sulla scena (ed in effetti, i trailers lasciavano presupporre una tale modalità); ma invece non esiste una modalità multiplayer, e questa è davvero una grave pecca, nonchè un'occasione sprecata malamente, perchè una tale modalità avrebbe di molto allungato la longevità ed aumentato l'interesse verso questo titolo: giocare l'avventura in due sarebbe stato senz'altro stimolante.

CONCLUDENDO



 In definitiva senza dubbio un ottimo gioco, che non scontenterà i fan del primo episodio e nemmeno chi si accosta per la prima volta a Joe ed al suo mondo di cellulosa; niente più e niente meno del suo predecessore...questo è un bene, ma forse si poteva fare di più.
 Senza dubbio, per essere un seguito, è un gran seguito.
 Più che soddisfacente.

Divertimento Divertimento 8.8
Sui livelli del primo VJ.
La difficoltà, a tratti, può diventare nociva all'autostima del giocatore.
Sonoro Sonoro 9.4
Il doppiaggio è rimasto sugli stessi livelli.
Musiche sempre coinvolgenti...
...anche se non al livello del primo VJ.
Grafica Grafica 9.5
Lo stile è rimasto invariato.
Sfondi fumettosi e cinematografici sempre ispiratissimi.
Giocabilità Giocabilità 8.6
Abbastanza azzeccata la scelta di lasciare il gameplay invariato.
Silvia è una novità, ma in effetti è l'UNICA.
Longevità Longevità 8.0
Potenzialmente lunghissimo per la sua difficoltà...
...ma la mancanza di gratifiche e di extra sbloccabili non stimolano a finirlo più volte.
Incomprensibile ed ingiustificabile l'assenza di una modalità multiplayer simultanea.
Totale 8.7

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti