Tiny Toon Adventures

tiny

ECCO A VOI...I TINY TOONS!



Fra i tanti cartoni partoriti negli studi Warner, c'è una saga non molto conosciuta, soprattutto dalle nuove leve. Trattasi dei Tiny Toons. Avete presente Bugs Bunny, Daffy Duck e compagnia cantante? Ecco, loro sono i Looney Toons. I Tiny Toons sono ufficialmente dei personaggi ispirati ai Looney Toons ma più piccoli e inesperti, infatti frequentano una scuola di cartoni animati dove i Looney Toons stessi gli insegnano a diventare famosi. Se siete cresciuti negli anni '80 e '90 non potete non conoscere quindi Buster Bunny, Baby Bunny, Duca Duck, Montana Max e tutta la cricca.
Nei pimi anni '90 la saga era molto popolare, così la Konami si prese la briga di sfornare una serie infinita di giochi a loro ispirata. Ecco così arrivare anche su NES il gioco a loro dedicato.
tiny2

GAMEPLAY



TTA è essenzialmente un platform. Tutto nasce con il rapimento di Baby Bunny da parte di Montana Max, un monello viziato e ricco sfondato che adora giocare brutti tiri alla banda dei "buoni". Ecco così che Buster, insieme a 3 amici, parte per recuperare la coniglietta rosa.
Dovrete affrontare 6 mondi per un totale di poco più di una decina di livelli, in cui dovrete correre, saltare da una piattaforma all'altra e sconfiggere i nemici che vi si parano dinnanzi. Il gioco ha una componente strategica, poichè per ogni mondo affrontato potrete scegliere di portare con Buster un solo alleato alla volta: Buster Bunny può correre veloce, ma non ha abilità particolari. E' qui che entrano in gioco gli alleati: essi sono Duca Duck, Dizzy Devil e Furfolo. Il primo è un papero che somiglia molto al ben più noto Duffy, il secondo è un diavolo della Tasmania ispirato palesemente a Taz, e il terzo è un gatto che somiglia tremendamente al mitico Silvestro. Duca Duck nuota in maniera sopraffina e può usare le sue ali per allungare i salti, mentre Dizzy Devil, che è il più lento dei tre, può però usare il suo "tornado" da diavolo di Tasmania per sbaragliare muri e nemici; Furfolo, infine, può arrampicarsi sui muri in verticale.
Il bello è che ogni mondo, se affrontato con il giusto alleato, diventa molto più facile: per esempio...nel secondo mondo, che è acquatico, Duca Duck sarà la scelta migliore. Nel quarto, una città piena di palazzi, Furfolo sarà d'obbligo. Affrontare un mondo con l'alleato sbagliato può rendere il gioco molto più difficile.
Potrete cambiare da Buster all'alleato grazie a un particolare oggetto, che fortunatamente si trova piuttosto di frequente. In pieno stile platform, poi, è pieno di oggetti da raccogliere e cattivi a cui saltare sulla testa. Immancabile, alla fine dei mondi, il classico boss.
Anche altri personaggi della saga faranno la loro apparizione, come Shirley the Loon, Elvyra, Lindon il maialino e Gogo Dodo.
tiny3

TECNICAMENTE



Tiny Toon Adventures sa offrire al giocatore un comparto tecnico tutto sommato piacevole, con colori vivaci e musichette allegre prese dal cartone animato. Il gioco risulta anche piuttosto divertente e difficile il giusto, anche se in mancanza di salvataggi e password dovrete ricominciarlo da capo ogni volta che accenderete la console. Purtroppo i livelli sono un pò pochini, e questo accorcia drasticamente la longevità: una volta finitolo un paio di volte potrete rigiocarci per provare i mondi con alleati diversi, ma ben presto vi stancherete. Insomma, un giochetto che lascia il tempo che trova, abbastanza carino ma nulla più.

Sonoro Sonoro 6.5
Grafica Grafica 7
Giocabilità Giocabilità 7
Longevità Longevità 6
Totale 6.5

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti