Nintendo Switch al dayone non sarà venduta in perdita

Nintendo Switch al dayone non sarà venduta in perdita

Nintendo ha confermato durante una conferenza con gli investitori che Switch sarà capace di generare profitto finanziario sin dal day one


7

Secondo un reporter di Bloomberg, Yuji Nakamura, durante l'incontro con i suoi investitori Nintendo ha reso noto che la sua nuova console Nintendo Switch sarà venduta in profitto finanziario sin dal day-one, al contrario di quanto accaduto per la console precedente Nintendo Wii U, la quale invece era stata venduta in perdita.

Nel frattempov i pre ordini della console procedono alla grande, con i sold-out registrati presso i maggiori rinvenditori giapponesi e su Gamestop USA. Era già stata tempo fa diffusa la notizia che l'obiettivo di Nintendo era quello di fissa come prezzo di lancio i 300 $, tuttavia per mantenersi al di sotto di quella cifra ci troviamo di fronte ad alcune scelte (come è stato fatto che il Grip per i Joy-Con in bundle con la console non consenta di ricaricarli). In ogni caso, il successo dei pre-ordini ha sollecitato la compagnia ad aumentare la produzione delle scorte, fa sapere il presidente della casa di Kyoto, Tatsumi Kimishima; inoltre Nintendo si riserva di aumentare la produzione della console per far fronte alla richiesta da parte dei consumatori.

Inizialmente, Nintendo aveva previsto la spedizione di 2milioni di unità al lancio in tutto il mondo.


Facciamo menzione a tutti che Nintendo Switch debutterà in grigio e in rosso-blu il prossimo 3 marzo al prezzo italiano di 329,99 €. 

Pensate di acquistarla al day-one?

Condividi con i tuoi amici

Altri articoli che ti possono interessare

Commenti

Re:Nintendo Switch al dayone non sarà venduta in perdita

Ing.MarioBros 01/02/2017 alle 23:04

Aspe ma quindi Wii U che al Day1 costava ben 350 euri era venduta in perdita? Ah.

Sinceramente ci ho messo un po' a capirla la cosa...dovrebbe funzionare così da quanto ho letto in rete: in pratica quando si parla di "vendere in perdita" non ci si riferisce al costo di produzione fisica, bensì al costo complessivo del prodotto compresi gli ammortamenti, in pratica significa far rientrare in un periodo più lungo o su una maggiore quantità di pezzi alcuni costi...non so se sono stato abbastanza chiaro.

Se volete faccio esempio.

Re:Nintendo Switch al dayone non sarà venduta in perdita

ERap320 01/02/2017 alle 22:41

Molto bene, si vede che la particolarità della console ha fatto colpo. Questa volta hanno fatto quello per cui sono famosi: innovare (innovare bene, non come con l'ultima casalinga :laughing7: )

Re:Nintendo Switch al dayone non sarà venduta in perdita

WaluigiRacer 01/02/2017 alle 19:41

Aspe ma quindi Wii U che al Day1 costava ben 350 euri era venduta in perdita? Ah.

Re:Nintendo Switch al dayone non sarà venduta in perdita

massi82 31/01/2017 alle 22:28

Preordinata oggi la grigia

Re:Nintendo Switch al dayone non sarà venduta in perdita

Ing.MarioBros 31/01/2017 alle 20:24

L'idea era quella di prenderla al dayone, ma a questo punto vorrei capire l'impatto che la nuova console avrà sul mercato nei primi 3 mesi..

Leggi tutti i commenti | Aggiungi un commento →