Killer Instinct

Data distribuzione Data distribuzione 30/08/1995
Console Console SuperNintendo
Genere Genere Picchiaduro
Giocatori Giocatori 1-2
Produttore Produttore Nintendo
Sviluppatore Sviluppatore Rareware
Salvataggio Salvataggio Interno
Killer Instinct

LA RARE SI BUTTA NELLA MISCHIA!



Nel 1994, anno del portentoso platform Donkey Kong Country (che portò il SNES a livelli grafici mai visti prima), la Rare, che allora era alle dipendenze della Nintendo, si buttò a capofitto nella creazione di un picchiaduro in versione coin-op. Il risultato fu Killer Instinct, un gioco di lotta basato in maniera sostanziale sulle cosiddette "combo": trattasi di combinazioni di colpi consecutive che creano una vera e propria catena di botte, spettacolare e difficile da interrompere per chi la subisce. Il gioco, grazie anche alla grafica spettacolare per l'epoca, ebbe un successo planetario: la Rare non potè fare a meno di convertirlo per la console Nintendo di quegli anni, il Super NES.

LOTTA SPETTACOLARE



KI è sostanzialmente un classico picchiaduro a incontri, dove due contendenti si affrontano in un'arena ristretta e se le danno di santa ragione per cercare di fare scendere la barra dell'energia dell'avversario a zero (ne è presente una sola, composta da due tacche: ciò significa che i combattimenti si compongono di un solo round). Ovviamente il tutto si svolge nelle due dimensioni, e ciò vale a dire che i combattenti potranno solo procedere verso destra o sinistra (e naturalmente saltare); il cast comprende 11 personaggi, alcuni dei quali ben caratterizzati (si va dalla torcia umana Cinder all'alieno Glacius, passando per un lupo mannaro, un dinosauro, un pellerossa, uno scheletro vivente e altri ancora), che faranno di tutto per conquistare il titolo, ognuno con le sue debolezze e i suoi punti di forza; detta così, la situazione sembra molto simile a tutti gli altri giochi di questo genere, compresi il celeberrimo Street Fighter 2: ciò che distingue KI dai suoi "cugini" è, come già detto, la possibilità di attuare delle combinazioni di mosse che danno luogo a catene; dopo aver sferrato un attacco, se esso va a buon fine sarà possibile continuare il pestaggio premendo un altro specifico pulsante (fra i sei a disposizione, come nel sovracitato SF2) e, continuando a premere i tasti giusti, potremo compilare una combo notevole completandola con una mossa detta "finisher". Le combo sono il cuore pulsante del gioco, e un veterano può arrivare senza problemi a eseguire combo da 10 e più colpi...senza pensare alla cosiddetta "ultra combo", una combo speciale da 20, 30 o più colpi che può essere eseguita solo quando l'avversario ha quasi esaurito la sua barra dell'energia. Vi starete senza dubbio chiedendo cosa può fare un personaggio che sta subendo una combo per interrompere il massacro, e i ragazzi della Rare hanno pensato anche a questo: con una mossa specifica, detta "combo breaker" (letteralmente la "spezza-combo"), il personaggio che sta subendo una combo potrà "ribellarsi" e interrompere l'avversario; e non è tutto, perchè chi fa la combo breaker in premio potrà anche usufruire del potenziamento di alcune mosse: naturalmente (ma è anche un peccato) la combo breaker è molto difficile da attuare, e dovremo utilizzare il giusto pulsante in base al tipo di attacco che sta usando l'avversario.
 Immancabili in molti picchiaduro degli anni '90, si rivedono le fatalities (qui chiamate "No Mercy"): trattasi di mosse particolarmente cruente da eseguire quando l'avversario è stordito, prima del colpo di grazia; ve n'è anche una variante che umilia l'avversario costringendolo a ballare.

LATO TECNICO



KI spreme abbastanza a fondo il SNES, e a questa console di più non si può proprio chiedere. Comunque il paragone con la versione da sala giochi sorge spontaneo, ed è inutile dire che la versione coin-op di KI stravince su tutti i fronti: in sala giochi la grafica è enormemente più fluida, i personaggi sono più grandi, le animazioni sono più numerose, sono presenti degli zoom sulle arene a seconda della distanza dei combattenti, e sono presenti dei veri e propri filmati. Il SNES presenta invece molti meno frames, e l'azione ne risulta leggermente più lenta e a scatti; le animazioni sono diminuite, gli zoom e i filmati scomparsi; il "fattore cartuccia" tuttavia giustifica ampiamente questa perdita tecnica, poichè era impossibile infilare tutto ciò che si vede nel cabinato dentro una "misera" cartuccia da gioco del SNES. Anzi, tenendo conto di questo fatto alla Rare hanno anche svolto un lavorone: non era facile, pur essendo costretti a tagliare qua e là, riuscire a riprodurre più o meno fedelmente un gioco uscito nelle sale giochi. E, considerando KI come un gioco per Super NES, la grafica è a ottimi livelli. Inoltre, tolte le pecche tecniche, il resto si presenta tale e quale alla versione coin-op: le musiche (più che buone, così come gli effetti sonori) sono praticamente identiche e le mosse ci sono tutte. Di più non si poteva fare.
 Tralasciando questo discorso, la giocabilità non è il massimo della vita: il complesso meccanismo delle combo rende il gioco poco immediato, e prima di imparare a padroneggiare qualche personaggio dovrete giocare parecchie ore; una volta imparato il divertimento sale, ma non resta costante: la longevità non è alta, e lo si deve soprattutto ai pochi personaggi disponibili e alla presenza di una sola modalità in singolo (ma a quei tempi era così, signori miei!); essi sono 10 (più il boss), e pur disponendo di un ottimo set di mosse (sempre tenendo conto dell'anno di uscita del gioco) dopo un pò potrebbero venire a noia; certo, data l'ottima fattura tecnica sarebbe stato impossibile infilarcene di più, ma questo è quanto. La situazione, ovviamente, migliora se si dispone di amici con cui giocare.

CONCLUDENDO



Killer Instinct è senza dubbio uno dei migliori picchiaduro disponibili per Super NES, impossibile non averne sentito parlare all'epoca. Certo, al giorno d'oggi potrebbe sembrare un pò datato e semplice rispetto ai giochi di lotta disponibili adesso, ma se ne aveste l'occasione varrebbe la pena provarlo.

Sonoro Sonoro 9
Grafica Grafica 9
Giocabilità Giocabilità 7.5
Longevità Longevità 7.5
Innovazione Innovazione 8
Totale 8.3

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti