Editoriale Dicembre 2006

Babbo Natale è alle porte... lasciamolo entrare!


Babbo Natale
Lo so, l'immagine di questo editoriale non è il massimo per la vostra crescita psicofisica, ma Babbo Natale sarà ridotto in questo stato quando avrà finito di consegnare tutti i Wii che ha nel suo sacco. Quindi preparate una bel piatto di biscotti sul caminetto se volete che non finisca per drogarsi.

Ma passiamo a cose più serie, tralasciando la politica nazionale e internazionale, e portiamoci subito sul vero argomento di questo editoriale: il Wii in America! Il lancio, credo lo sappiate tutti, è stato scoppietante! Le 600.000 console portate sul suolo americano sono state vendute nel giro di 8 giorni lasciano tanti giocatori con le mani vuote. Come inizio non c'è proprio male. Il 7 dicembre sarà il giorno del lancio italiano (un giorno di anticipo rispetto agli altri paesi europei causa festa nazionale) e vedremo come risponderà il nostro paese. Nintendo ha dichiarato di voler vendere 4 milioni di console entro la fine dell'anno. Ce la farà? Le promesse sembrano proprio buone!

Fa un pò ridere la PS3 abbia avuto un inizio zoppicante. Nata sotto la stella Dreamcast cerca di darsi delle arie come Peach, senza però riuscire ad essere altrettanto simpatica. Rispetto a Sega ha un reparto marketing molto più furbo, ma dal punto di vista organizzativo le cose non sembrano perfette e magari, vista la fretta con cui si muovono, ci sarà anche qualche problemino con l'hardware come accadde all'XBOX 360. Non ci resta che ridere in modo babbonataloso: hohohohohohoho!

Passando al gossip e alle notizie non confermate: pare che Berlusconi abbia detto "Dopo il malore dell'altro giorno mi sono ripreso giocando al Wii che mi ha portato mia figlia dall'America". Immediata la risposta di Prodi: "Se Berlusconi... pensa... di voler... attirare le simpatie del... popolo nintendiano sappia che sono... pronto... in ogni momento... a una Smashata con Iwata come arbitro.". Meno concigliante il parere di Rutelli: "E' gravissimo che Berlusconi strumentalizzi il Wii per la sua inutile campagnia elettorale". Pare inoltre che in futuro in Parlamento le votazioni verranno fatte col Wii-mote. Infine una segnalazione dal sindacato dei raddrizzatori di banane: "Crediamo che nei prossimi 10 anni lo sviluppo del nostro settore possa essere fortemente favorito dalla diffusione del Wii" e una dalla Casa Bianca: "Faremo una legge speciale contro i Koopa".

Sicuramente questo mese questa sezione prenderà vita di brutto, per cui non perdete di vista il nostro bel siterello! Ciao ciao!

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti