Super Mario Galaxy

Data distribuzione Data distribuzione 16/11/2007
Console Console Wii
Genere Genere Platform
Giocatori Giocatori 1-2
Produttore Produttore Nintendo
Sviluppatore Sviluppatore Nintendo
Salvataggio Salvataggio 6 files
mg

IL RE E' TORNATO



 Il re dei videogiochi è tornato, e dimostra che quando scende in campo lui non ce n'è più per nessuno!
 Mario è sempre stato sinonimo di qualità estrema, e da sempre al baffuto idraulico è toccato il ruolo da protagonista in alcuni dei giochi più belli della storia; i titoli che portano il suo nome significano divertimento puro, senza fronzoli, e sono spesso stati pietre miliari nel panorama videoludico: basti pensare a Super Mario Bros, che pose le basi per tutti i platform esistenti, Super Mario World, che ampliò il discorso, e soprattutto al magnifico Super Mario 64, capostipite di tutti i platform tridimensionali, che aprì la porta a un mondo nuovo e mai immaginato. Il capitolo per Nintendo64 è considerato uno dei giochi più belli della storia, ma a dir la verità non aveva ancora avuto un vero erede. Super Mario Sunshine per Gamecube, pur essendo un ottimo gioco, non presentava niente di troppo nuovo rispetto al predecessore; anzi, c'è stato anche chi lamentava più di un difetto (scarso numero di scenari in primis, ma anche la mancanza di "sensazioni nuove" nel giocarlo) . Adesso, finalmente, Mario è tornato con quello che è da considerarsi a tutti gli effetti la vera evoluzione di Super Mario 64: una vera galassia di emozioni e divertimento!
mg1

ALLA CONQUISTA DELL'UNIVERSO!!!



 Il nemico di sempre di Mario, il re Bowser, questa volta ha deciso di fare le cose in grande: vuole addirittura diventare imperatore dell'universo! Per farlo, ovviamente, la presenza della "sua" bella Peach è indispensabile: decide così di rapirla e portarla al centro di tutte le galassie sradicando addirittura il suo castello cominciano i deja vu , e al nostro eroe toccherà salvare Peach e l'universo tutto!
 Super Mario Galaxy, come impianto di base, non si discosta molto dai suoi predecessori: un planetario fungerà da "base operativa" in maniera simile al castello di Peach di Super Mario 64 o dell'isola Delfino in Sunshine , e da esso potremo raggiungere diversi sistemi solari suddivisi a loro volta in complessi di pianeti grandi e piccoli; dovremo visitare i suddetti pianeti per raccogliere le stelle che danno il potere all'universo e sbloccare, man mano che si procede, altre galassie da visitare (sì, alla fine dei conti è come con le stelle di Super Mario 64 o come i Soli custodi) .
 Il gameplay è quello dei meravigliosi platform tridimensionali che Mario ci ha insegnato ad amare: correre, saltare, affrontare le armate di Bowser ed esplorare sono le cose principali che dovremo fare, ma la vera novità di Galaxy è COME dovremo farlo; gli scenari sono composti da pianeti grandi e piccoli, e Mario dovrà saltare di pianeta in pianeta anche durante la stessa missione e dovrà vedersela con mondi totalmente diversi l'uno dall'altro, poichè il sistema delle galassie ha dato agli sviluppatori carta bianca...e loro hanno di conseguenza dato libero sfogo alla fantasia creando sistemi stellari e pianeti assortiti ispirandosi a tutto ciò che gli veniva in mente: galassie fatte di prati fioriti, boschi, foreste, polverosi deserti, montagne ghiacciate, vulcani fiammeggianti, spiagge tropicali ma anche dolci, torte, ciambelle, frutta, giocattoli, sono all'ordine del giorno. Tutti questi mondi sono ricreati deliziosamente e pervasi da un senso di immensità e di enormità: volando nello spazio fra un pianeta e l'altro si ha davvero l'impressione di trovarsi in un gioco vasto come l'universo.
 Anche le citazioni si sprecano: i deja vu provenienti da un pò tutti i giochi di Mario si affolleranno numerosissimi nella nostra mente anche l'esercito di Bowser non è mai stato così pieno di vecchie facce , e più di una lacrimuccia scenderà dai nostri occhi ormai lucidi e spalancati dalla meraviglia. Quasi in omaggio all'indimenticabile Super Mario Bros 3 tornano in gran voga anche i costumi, che danno a Mario un aspetto diverso dal solito e poteri originali: val la pena citare, oltre all'ormai mitico Mario-Ape, anche il caro vecchio Mario Fuoco (con tanto di salopette rossa e maglia bianca: i nostalgici troveranno pane per i loro denti) e Mario invincibile. Dovremo vedercela anche con la gravità, pronta a cambiare anche da un passo all'altro e a "capovolgere" letteralmente livelli e situazioni di gioco in un turbine di imprevedibilità: essa ci permette di esplorare completamente i pianeti più piccoli camminando sulla loro superficie senza timore di cadere in qualche voragine (ci vorrà qualche minuto per prendere l'abitudine, ma poi al giocatore verrà tutto naturale) , e certe sezioni di gioco sono addirittura basate sulle sue bizze.
 Per non farci mancare proprio nulla, sovente incapperemo in pezzi di gioco da affrontare in un puro e genuino 2D, come ai bei vecchi tempi: sembra che tutti i pregi dei giochi di Mario si siano dati appuntamento in SMG!
 Il risultato è un quadro variegato più che mai, un gioco dal potenziale immenso, e una gamma di possibilità infinite: le situazioni sono sempre diverse, sempre originali, mai stancanti e sempre divertenti. Anche se il gioco ci chiederà di tornare più volte in una galassia per "ripulirla" dalle stelle spesso le strade che prenderemo saranno diverse, e dovremo affrontare tanti livelli differenti sparpagliati per quell'universo come se dovessimo percorrere una grande città prendendo strade diverse, parallele ma distinte: mai in un gioco di Mario si erano viste tanta varietà e tante idee messe insieme.
 Il sistema di controllo è perfettamente plasmato sulla cara accoppiata Nunchuk-Wiimote, e il telecomando Wii può anche interagire direttamente con l'azione: scuotendolo Mario farà una giravolta dagli usi molteplici , e usando un puntatore potremo prendere alcuni oggetti e addirittura "acchiappare" Mario tramite delle speciali "stelle-mano" per farlo levitare fra un pianeta e l'altro: provare per credere.
 Saranno anche presenti delle missioni che ci daranno l'occasione di usare il Wiimote in modi alquanto bizzarri e originali (diventerà un pò volante, un pò joystick...e altre cose ancora!) , e il tutto va ad aumentare la variabilità delle situazioni che potremo vivere: in SMG non esistono le parole "banale" e "uguale"!
 Come se non bastasse, in controtendenza rispetto ai precedenti giochi della saga è stata implementata una modalità multigiocatore! A dir la verità non si tratta di una modalità corposa, ma solo di un semplice contorno al gioco in singolo: un secondo giocatore potrà impugnare un secondo Wiimote, e aiutare il primo giocatore raccogliendo alcuni oggetti col puntatore, allontanando i nemici e addirittura facendo saltare Mario. Un'opzione di cui si può sicuramente fare a meno, ma pur sempre uno sfizioso modo di collaborare con un amico e di divertirsi insieme. Anche la barriera che separava il giocatore da chi solitamente si limitava a guardarlo è stata abbattuta...ce n'è proprio per tutti!
 
mg2

ASPETTO TECNICO



 Strabiliante sotto ogni punto di vista, il lato tecnico del gioco dimostra che a conti fatti l'hardware del Wii è ben superiore a quello del Gamecube: era ora che la nostra nuova console tirasse fuori gli artigli! La grafica non fa per nulla rimpiangere l'alta definizione, e ci regala un sontuoso insieme di colori fantastici e di effetti grafici strabilianti; l'erba, l'acqua, la pelliccia di certe creature...il Wii non si era mai spinto così in alto; essa contribuisce a ricreare alla perfezione ogni singolo habitat, ogni ambiente, ogni pianetino. I modelli poligonali dei personaggi e dei nemici sono sopraffini, magnificamente costruiti, e non lasciano trasparire la benchè minima sbavatura. Lo stato dell'arte.
 Il comparto sonoro è da triplo urlo prolungato: tutte le musiche, per la prima volta in un gioco Nintendo, sono orchestrate magnificamente. Si riesce a sentire ogni signolo strumento: violini, trombe nei momenti concitati, contrabbassi, flauti...le musiche sono un'altra opera d'arte, e talvolta sembra di assistere a un'opera teatrale; senza contare che buona parte di esse sono prese da tanti vecchi giochi marieschi (Super Mario Bros, Super Mario Bros 3, Super Mario 64...solo per citarne alcuni) e sono state meravigliosamente tirate a lucido per l'occasione. Anche gli effetti sonori sono azzecatissimi, e la voce di Mario e soci è come al solito impagabile.
 La giocabilità è alle...stelle! Super Mario Galaxy è immediato, divertentissimo, risucchia il giocatore in un buco nero di divertimento ed emozione, ed è quasi impossibile smettere e staccarsi dal Wii.
 La longevità è anch'essa ad altissimi livelli: ad ogni modo c'è da dire che la difficoltà non è sicuramente troppo elevata anche perchè il gioco, come al solito, si può "finire" anche senza completarlo in tutto e per tutto , e se siete dei veterani non avrete certo problemi a portare a compimento il gioco; nemmeno dei neofiti potrebbero aver troppo da sudare, gran parte del gioco è facilotta, ma come da tradizione se si vuole finire il gioco al 100% ci sarà parecchio da sudare anche per gli esperti: voleranno via diverse decine di ore.
mg3

RIASSUMENDO...



 E' proprio il caso di dirlo ancora: IL RE E' TORNATO. Mario si riprende lo scettro dei videogiochi sfoderando un gioco come pochi se ne vedono nella vita, un capolavoro a tutti gli effetti e da tutti i punti di vista. I difetti visti in Super Mario Sunshine sono solo un ricordo, sono stati eliminati per fare posto a queste splendide galassie tutte diverse e infarcite di divertimento; è tutto immediato, divertente, mai stancante, al limite della favola. Super Mario Galaxy dimostra al mondo intero che per vedere un capolavoro l'alta definizione non è affatto necessaria, e che alla Nintendo lavorano i migliori creatori di videoGIOCHI in assoluto.
 Trattasi sicuramente di uno dei GIOCHI PIU' BELLI DI SEMPRE, e per molti è già il miglior gioco di tutti i tempi: un giudizio soggettivo che non deve certo diventare oggettivo e inattaccabile, ma SMG è una poesia già diventata la punta di diamante del Wii. Se mai doveste comprare un solo gioco per questa console, che sia Super Mario Galaxy.
 Un inchino alle menti geniali della Nintendo per averci reso partecipi di questa MERAVIGLIA.

Divertimento Divertimento 10
E' Mario: giocare per credere...questo è IL divertimento fatto a videogioco.
Sonoro Sonoro 10
Musiche divinamente orchestrate, c'è da restare a bocca spalancata.
Grafica Grafica 10
Tutte le galassie sono ricreate alla perfezione nei minimi dettagli, così come i personaggi.
Parecchie spanne sopra il livello massimo del Gamecube.
Giocabilità Giocabilità 10
Immediato, divertentissimo, coinvolgente come non mai.
Longevità Longevità 9.5
Le missioni di base sono piuttosto facili...
...ma finire il gioco al 100% richiede sudore e bravura.
Totale 10.0

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti