Wario Land: the Shake Dimension

Console Console Wii
Genere Genere Platform 2D
Giocatori Giocatori 1
Sviluppatore Sviluppatore Nintendo
warioshake.png

RIECCO IL TRIPPONE!



 La storia videoludica di Wario, l'antieroe nintendiano per eccellenza, è costellata di alti e bassi. Il laido e molliccio individuo comincia la sua carriera come cattivone finale di Super Mario Land 2, nel lontano 1992 e sull'indimenticato vecchio Game Boy. Una volta sconfitto da Mario, il lardoso essere ha proseguito la sua carriera in proprio: perchè mai continuare ad essere uno dei cattivi di una saga quando puoi fare il protagonista di una saga tutta tua? Wario diventa così un cacciatore di tesori nella quadrilogia portatile Wario Land, ed è proprio grazie a questi divertenti platform a due dimensioni che si conquista la simpatia di tutti. Purtroppo quella saga platform è andata un pò spegnendosi col tempo, e Wario conobbe la sua fortuna con la saga , un concentrato di minigiochi geniali e spassosissimi. Nonostante il trippone sia entrato nell'olimpo dei maggiori personaggi Nintendo proprio grazie a questa saga nuova e originale, c'è sempre stato chi ha rimpianto i vecchi cari platform. Un rimpianto mai sopito di fronte a tentativi più o meno riusciti di proseguire la saga platform di Wario. Wario World per Gamecube ha ricevuto pareri contrastanti, e Wario: Master of Disguise è soltanto un gioco mediocre.
 Per fortuna le cose si sono infine risolte, e con Wario Land: the Shake Dimension il trippone torna nelle due dimensioni che tutti noi abbiamo amato: possiamo finalmente dire di trovarci di fronte a un VERO EREDE dei vecchi WarioLand: ERA ORA!!!

RIECCO WARIOLAND!!!



 In una dimensione parallela racchiusa in un mappamondo vivono dei curiosi esserini chiamati "merpini". Un giorno il temibile pirata Shake decide di catturarli tutti insieme alla loro bella regina, Merelda, per potersi impossessare di un tesoro favoloso: un sacco di monete d'oro...senza fondo!
 Merpino (ode all'originalità), uno dei merpini, riesce a fuggire e a chiedere aiuto alla bella capitan Melassa (sì, proprio lei! Direttamente dai primi due Warioland! Ricordate?), che a sua volta chiede aiuto al vecchio rivale Wario. Al fetido lardone non importa proprio nulla dei merpini, di Melassa e di Merelda...ma appena sente la parola "tesoro" parte in quarta!
 Eccoci così di fronte al più classico dei platform 2D: Wiimote orizzontale alla mano, Wario si troverà ad affrontare dei "mondi" ognuno dei quali composto da un certo numero di livelli e da un immancabile boss. In ogni livello dovremo trovare uno dei merpini intrappolati, liberarlo e tornare al punto di partenza prima che il timer scenda a zero e il pirata Shake ci acchiappi. WLtSD propone al giocatore il classico gameplay platformico: correre, saltare e distruggere saranno le tre azioni principali che Wario dovrà compiere.
 Una formula semplice per un platform privo di fronzoli: nessuna novità sostanziale, ma non possiamo che esserne contenti visto che i platform bidimensionali sono purtroppo una razza in via di estinzione. E nonostante la formula classica che più classica non si può, il gioco riesce comunque a proporre al giocatore situazioni sempre nuove e divertenti. Con parecchi deja-vù provenienti dai vecchi Warioland per GB, WLtSD non è un platform frenetico o veloce, ma un gioco tranquillo, che scorre via tranquillo divertendo chi lo gioca. E poichè stiamo parlando di un gioco per Wii, non poteva mancare il tocco di classe Nintendo, con il sensore di movimento del Wiimote implementato quanto basta e le cui funzioni fortunatamente non diventano mai invadenti. Il bello del gioco è proprio agitare il telecomando: dovremo agitarlo violentemente per scuotere i nemici e i sacchi di monete, e dovremo ondeggiarlo per pilotare alcuni curiosi mezzi fra cui un'automobile a una ruota e il sottomarino personale di Wario, il sottowarino. I livelli vanno esplorati a fondo, poichè come nella migliore tradizione nascondono tesori...e per finirli ben bene dovremo anche compiere alcune mini-missioni talvolta molto impegnative. Insomma, bentornato Warioland!
warioshake2.bmp

TECNICAMENTE



 Wario Land: the Shake Dimension vanta una realizzazione tecnica del tutto particolare: graficamente parlando il gioco non si mostra ovviamente al passo coi tempi e non spreme minimamente l'hardware del Wii (e che vi aspettavate da un platform 2D?)...ma ciò non toglie che sia una festa per gli occhi! Lo stile grafico è davvero unico, e rende questo titolo un vero e proprio cartone animato giocabile. Niente modelli tridimensionali, ma tanti sprites fatti magnificamente, animazioni curate e carismatiche, fondali e personaggi coloratissimi e sempre ispirati. Wario è in forma come non mai: vederlo correre, saltare, partire con la sua classica gomitata, o semplicemente sculettare davanti al telescopio in attesa di scegliere un livello in cui giocare (per non parlare di quando si gratta il fondoschiena!) è un piacere. Un plauso va anche ai filmati, veri e propri cartoni animati dell'ultima generazione.
 Insomma, il gioco si presenta in una veste grafica originale e tutta sua e non vuole essere realistico o mostrare chissà quali effetti speciali...ma è giusto che sia così.
 Le musiche sono senza dubbio orecchiabili, alcune sono carine, ma in genere non lasciano il segno; scontata la presenza dei classici versacci warieschi, in gran quantità.
 Dal punto di vista del gameplay e del divertimento, WLtSD è promosso: stiamo parlando di un bel platform 2D dopo tanto tempo; semplice, divertente e intuitivo...cosa chiedere di più? Wario si fa giocare che è un piacere, e procedere fra i livelli sarà delizioso per tutti gli amanti del genere. La longevità è buona ma non eccezionale: è presente un buon numero di livelli, e la difficoltà non è quasi mai troppo alta. Ergo, per completare la storia non ci vorrà molto; ma se siete dei virtuosi e come da tradizione vorrete portarlo a termine al 100%, dovrete trovare tutti i tesori (alcuni davvero ben nascosti) e portare a termine tutte le mini-missioni in ogni livello. Ciò richiede senza dubbio abnegazione, tempismo e un ottimo fiuto per l'esplorazione platformica...e la longevità del gioco potrà considerarsi più che raddoppiata. Ciò non toglie che gli esperti possano farcela senza sudare troppo.
warioshake3.bmp

CONCLUDENDO



 Wario è finalmente tornato ai livelli che si merita! Detto questo, c'è ben poco altro da dire: Wario Land: the Shake Dimension riporta il panzerotto giallo ai fasti di un tempo con un bel platform 2D semplice, divertente e immediato. E' questo ciò che vogliamo!
 Se siete dei fan dei vecchi Warioland per Game Boy non potete assolutamente lasciarvelo sfuggire, e se non conoscete quei giochi (vergogna!) questa è senza dubbio una bella occasione per gustarvi un pò di "vecchia scuola". Il che non fa mai male, anzi!
 Chicca finale: lo sapevate che dentro al (ben fatto) libretto d'istruzioni troverete degli adesivi di Wario?

Divertimento Divertimento 8.5
Divertente come i vecchi episodi per GB!
Scuoti quel Wiimote!
Sonoro Sonoro 6.5
Musichette carine...
...ma nulla più
Immancabili versacci warieschi
Grafica Grafica 8
Ben al di sotto delle potenzialità hardware del Wii...
...ma il gioco intraprende un'altra strada trasformandosi in un cartone animato giocabile
Stile unico, animazioni notevoli
Giocabilità Giocabilità 8
Un bel platform bidimensionale, immediato come non mai. Non c'è nemmeno bisogno di imparare a giocarci, viene tutto naturale
Longevità Longevità 7
L'avventura di per sè non è lunghissima...
...ma finirlo al 100% non sarà affatto facile
Totale 8.0

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti