Need for Speed Most Wanted U

Data distribuzione Data distribuzione 21/03/2013
Console Console Wii U
Genere Genere Simulatore di guida
Giocatori Giocatori 1-5
Produttore Produttore EA
Sviluppatore Sviluppatore Criterion
Wi-Fi Connection Wi-Fi Connection Presente
Non so bene perché, ma ho una radicata passione per i giochi di corse. Non parlo solo dei vari Mario Kart, con cui tutti noi abbiamo passato giornate intere a lanciare gusci verdi per tentare di vincere immeritatamente l'ennesima gara, ma anche dei giochi di corse un po' più seri, tipo F-Zero! Però, visto che in Giappone hanno deciso per ora di lasciar perdere Capitan Falcon e Samurai Goro ho dovuto cercarmi delle alternative minimamente valide. Peccato perché era proprio bello.

Che poi il Wiimote si presta perfettamente allo scopo, specialmente se vi siete dotati anche del volante di Super Mario Kart Wii. che è un semplice pezzo di plastica, ma rende il tutto più divertente. In pratica senza aver bisogno di altro si ha a disposizione un fantastico sterzo con cui fare delle derapate strepitose. Ai tempi del Wii ho consumato tutti i circuiti del mondo con Formula 1 2009 che era il miglior gioco di F1 per Wii, nonché l'unico e in fondo non era neanche questo granché. E poi ho sgommato per la città con Need for Speed Undercover... Ma adesso che anche Nintendo ha deciso di passare all'HD con WiiU avevo proprio bisogno di un bel gioco di corse per usare il Gamepad al posto del WiiMote ed eccoci qua a Need for Speed Most Wanted U!

Need for Speed Most Wanted U

Need for Speed



La serie Need for Speed è una delle più longeve in ambito videoludico, basti dire che questo che sto recensendo è il diciannovesimo della serie, e presenta, come sempre, un ampio parco macchine più o meno sportive con cui sfrecciare per le strade di Fairheaven. Questo titolo in particolare è teoricamente il ramake Need for Speed Most Wanted uscito addirittura nel 2005, ma in realtà il legame è molto labile, ma lo vedremo tra un attimo.

Il gioco si svolge appunto a Fairheaven che è, ovviamente, una città immaginaria. Si tratta di grande un'area urbana circondata da un'autostrada, da strade di montagne, aree sterrate, porti, aree industriali e insomma tutto quello che può servire per mettere a disposizione un certo campionario di condizioni in cui misurarsi. Tutto l'ambiente è anche abbastanza curato, con un sacco di dettagli ed effetti visibili che ti fanno sentire proprio contento di aver comprato il WiiU e di averlo attaccato al televisore col suo bel cavetto HDMI.

A questo punto dovrei parlare della trama che accompagna il giocatore singolo che si aspetta di trovare una modalità avventura in cui scalare la lista dei Most Wanted e diventare il re dei tamarri della città. Invece non c'è niente da dire perché non c'è una trama, neanche uno straccio. Infatti ci si trova con in mano questa fantomatica lista, non si sa da dove arriva e a cosa serva se non a sfidare delle auto, ma in fondo chi se ne frega! L'importante è fare tante sgommate!!!

Pagani Zonda, ideale per fare i tamarri

Gameplay



Senza trama il gioco si riduce a cercare tutte le oltre 100 vetture a disposizione e a conquistare l'oro nelle 6 prove a disposizione per ognuna di esse. Ci saranno una trentina di prove diverse in totale, ma in realtà le tipologie sono solo 4: corsa a tracciato, corsa a circuito, corsa a tempo (in realtà si misura la velocità media, ma fa lo stesso) e fuga dalla polizia. A questo si uniscono gli autovelox in cui segnare velocità sempre più alte e i cartelloni e i cancelli da sfondare. Fine dell'offerta della modalità in singolo.

Malgrado la sua apparente pochezza il gioco è lo stesso divertente e se se ci pensate in un gioco di corse classico non trovate nulla di più, ma diciamo che uno magari si aspettava qualcosa di diverso. Dispiace soprattutto la mancanza della possibilità di personalizzare le vetture al di la del colore della carrozzeria. Chi gioca a un titolo del genere trova grande piacere a mettere i cerchi cromati, qualche spoiler o i faretti blu. Peccato perché trasmette un'idea di incompiutezza.

Le corse sono invece di grande divertimento soddisfazione perché si guida veramente bene, si derapa quando serve e si sente la differenza tra una vettura e l'altra. Per dire si va dal Ford F150 che un furgone che fanno andare a 200 all'ora, alla Bugatti Veyron Grand Sport Vitesse con cui mi è capitato di superare i 400 km/h. In mezzo ci sono vetture da fuori strada, sportive più o meno spinte e alcune auto vintage come la Lancia Delta. Insomma da quel punto di vista uno può anche dirsi soddisfatto e guidare col GamePad è uno spasso.

Poter andare in giro per una città infrangendo ogni riga del codice della strada è sempre un piacere. È divertente il navigatore che ti propone sempre la via più corta, ignorando tranquillamente il senso di marcia. Inoltre la polizia è abbastanza cattiva da metterti un pochino in difficoltà. Ma essendo che, come da tradizione, le vetture sono praticamente indistruttibili potete fare qualsiasi manovra senza preoccuparvi troppo, al massimo vi godrete un bel rallenty in cui la macchina si sfracella contro il quinto piano di un palazzo. Who cares?

E del comparto sonoro cosa possiamo dire? Ci sono i rombi dei motori, resi più che bene, con anche la particolarità della Tesla che è una vettura elettrica e quindi è super silenziosa, e ci sono le gomme che stridono sull'asfalto. Il tutto è accompagnato da una radio su cui passano una serie di canzoni più o meno note. Non tantissime perché dopo un po' vi sembreranno un po' ripetitive.

Che macello in Need for Speed!

Multiplayer



Rimane la questione multiplayer. Offline il gioco dichiara 1-2 giocatori. La realtà è che uno guida e l'altro col Gamapad fa da navigatore, al massimo da un po' di fastidio alla polizia, ma è una cosa totalmente inutile e praticamente una presa in giro. No, non ci siamo proprio. Il gamepad serve per guidare! E potete farlo anche senza televisore :-)

Online invece si gioca in gruppi di 6 e non è affatto male. Le missioni sono diverse da quelle in single player ed è abbastanza divertente anche se a tratti un po' confusionario, ma allunga parecchio la longevità del gioco.

Inoltre è ben integrato il confronto dei propri record con quelli dei propri amici, per cui il gioco vi propone di batterli per guadagnare ulteriori punti esperienza.

Concludiamo va!



In sintesi il gioco non è neanche troppo male. Bello da vedere e da giocare, ma un po' misero in quanto a variabilità. Se vi piacciono i giochi di corsa penso che apprezzerete. Attenti ai camion!!

Sonoro Sonoro 8
Canzoni commerciali orecchiabili
Grafica Grafica 9
Grafica HD che val la pena vedere
Giocabilità Giocabilità 9
Ottimo, ci vuole un pochino, ma poi ci si diverte
Longevità Longevità 7
Roba da fare ce n'è
È possibile stancarsi subito
Totale 8.0

Bello da vedere e giocare, sembra incompleto

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Al momento non ci sono commenti