Charlie Croker

Sesso
Età 2019 anni
Iscritto dal 18/07/2012

Mi descrivo...
A fine settembre 2003 ho acquistato Il "Metroid Prime Pak" contenente il mitico Metroid Prime. Ebbene, da allora non ho più smesso di giocare. Ne è passata di acqua sotto i ponti e... dischi di gioco nelle mie console! Anno dopo anno ho preso dimestichezza col mondo dei videogiochi che si è fatto via via più ampio. Inizialmente giocavo solo ai titoli "Only For" di GC, per poi imparare a conoscere ed apprezzare quelli delle terze parti; così il mio universo si è fatto via via più grande.

Come ho scoperto il Nintendo Club...
Non ho mai navigato molto sul Web e sono rimasto anni e anni un cane sciolto, finchè cliccando qui e là ho scoperto questo sito... Ed eccomi qui!

I giochi più recenti

Tutti i giochi di Charlie Croker

*

Super Mario 3D World Wii U
E' una soddisfazione. Finalmente puoi vivere la tua avventura con quattro personaggi differenti senza dover giocare - per forza - sempre e solo con "Mario" (anche se ne porta debitamente il nome). Innovazione in ogni dove. Vai avanti anche se non vuoi "solo" per vedere che cosa si sono inventati. Ma la domanda è: non lo stai ancora gocando!?

*

Watch Dogs Wii U
Ci vogliono un sacco di ore per prendere confidenza con questo gioco. La mole di missioni extra è enorme e vi porteranno via decine di ore. Anche se non è stato ciò che ci si aspettava resta un titolo godibile. Mi sono fermato dopo una quarantina di ore di gioco per passare ad altro; lungi dal completare la storia principale. La cosa più simpatica è sapere vita morte e miracoli di Chicago: ogni palazzo ha la sua storia e ci viene raccontata strappandoci un sorriso. La grafica è quella della generazione precedente ma era inevitabile per farlo "girare" senza rallentamenti. La fluidità rimane anche nelle situazioni più concitate. Il porting di Watch Dogs per Wii U è di tutto rispetto. Se qualcosa non vi piacerà di questo gioco è solo colpa della pochezza di idee della produzione Ubisoft; ma la formula rimane inalterata anche sulle altre piattaforme nonostante possano vantare delle textures migliori. WORK - STILL - IN PROGRESS! VOTO PARZIALE: 7.

*

Deus Ex: Human Revolution – Director's Cut Wii U
Un gioco che ti fa vivere la miseria della vita. Sia le musiche che le ambientazioni trasmettono quel senso di desolazione da farti venire voglia di guardare altrove per tirarti un po’ su il morale! Non stupisce quindi che il sequel sia stato un clamoroso flop commerciale. L’idea di fondo non è male ma cercare di rendere un normalissimo shooter in prima persona qualcosa di più non sempre si rivela vincente. Per cominciare la trama esistenziale semi-seria ti manda dall’analista quasi subito in cerca di aiuto. Ti ritrovi a parlare con tizo, caio e sempronio ovunque ma alla lunga la cosa si fa pesante e stringi-stringi ai fini del gioco non ti cambia la vita. Lo stesso vale per i tablet sparsi in giro ed i computer da hackerare: quanto c’è da leggere! Troppo! Senza contare la scarsa IA dei nemici che cadono come birilli sotto il fuoco nemico (o amico ;-) ) e le fasi stealth ripetitive con tutti quei condotti di aerazione da esplorare. Ma quanto ne hanno abusato negli ultimo anni!? Da Riddick in poi ce ne sono ovunque. E poi basta derubare i morti! Si salvano i boss-fight che sono competitivi. La cosa peggiore è l’eccessiva libertà di movimento e di interazione. Per fare un esempio, quando le cose si mettono male mentre stai violando una porta alla stazione di polizia e gli sbirri ti attaccano; se ce la fai ti fai strada a suon di piombo e lasci la stazione di polizia come se niente fosse. Quando poi ci ritorni c’è ancora il panico generale con le sirene che strillano anche se ormai sono tutti morti! Ma il bello sta nel fatto che uno di quegli sbirri corrotti lo dovevi far cantare indagando nel suo ufficio ma ormai è nell’aldilà e non ti può più dire nulla; perdendoti così il completamento della missione secondaria! Ridicolo! Quello che fai resta nel gioco e pesa molto sui caricamenti. Anche quando vai in game over se cadi da una scala (alla faccia del cyborg!!) la console deve ripartire col caricamento come ad inizio partita! I caricamenti sono frustranti come in Splinter Cell Blacklist. Anche i potenziamenti di Adam che sblocchi con i “proxi” sono buttati lì senza senso. Ci deve essere un’evoluzione del personaggio coerente con le situazioni in game; invece nel gioco vedi che vai avanti bene e ti prendi la libertà di potenziare gli occhi per vedere attraverso i muri (fico!) ma all’improvviso ti compare Barrett (boss) e non hai potenziato le cose basilari per essere più resistenti ai suoi attacchi. Quindi avere libertà di scelta che senso ha se tanto alla fin fine i potenziamenti sensati seguono i soliti cliqué!? Ricapitolando: troppo da ascoltare e da leggere, troppi potenziamenti di Adam Jensen, un’infinità di porte, computer, casseforti da hackerare (anche qui ce ne sarebbe da dire...!) e le indicazioni sulla mappa tra missioni principali e secondarie con tutti quei colori e freccette che ti mandano in orbita correndo da una parte all’altra della metropolitana e ti portano a perderti nei vicoli e rifare le stesse strade all’infinito cercando la meta; rendono l’esperienza in generale talmente pallosa da desiderare di spegnere la console. Un gioco ambizioso che cede sotto il suo stesso peso e che non decolla mai. VOTO: 7 AGGIORNAMENTO DOPO PIU' DI 60 ORE DI GIOCO. + 1 KIT PRAXIS per la qualità eccelsa dell’avventura - vissuta in parte sul piccolo schermo del gamepad - sia nell’aspetto dei menu dell’interfaccia di gioco che nella loro accessibilità. La giocabilità è grande così come il dettaglio dell’immagine: non risente del passare del tempo. + 1 Punto Esperienza Extra Bonus. Considerata la longevità eccezionale del gioco e la potenza di Adam nella sua forma più "skillata" Deus Ex si porta a casa un meritatissimo 9. E' bene prendere dimestichezza col titolo consci che non si può fare e accedere subito a tutto. E' per questo che col senno di poi si può' riaffrontare l'avventura facendo scelte diverse e potenziando gli aspetti che più ci aggradano. Sta di fatto che le funzionalità di "hacking" sono trascurabili nei confronti dei boss... Quindi i fondamentali restano invariati. Buona caccia a tutti!