Diddy Kong Racing DS

Data distribuzione Data distribuzione 2007
Console Console DS
Genere Genere Corse
Giocatori Giocatori 1-8
Produttore Produttore
Sviluppatore Sviluppatore Rareware
Wi-Fi Connection Wi-Fi Connection Presente
Salvataggio Salvataggio
Donkey Kong Racing (1)
Due generazioni di consoles fa, sul glorioso N64, apparve un gioco che molti nostalgici ricordano con affetto; era uno dei primi giochi che mamma Rare sforno' per la console Nintendo, e venne prima di altri capisaldi come Banjo-Kazooie, Banjo-Tooie e DK64...sto ovviamente parlando di Diddy Kong Racing, un divertente gioco di corse che mescolava sapientemente delle divertenti gare con un pizzico di avventura; insomma, un nuovo genere. Adesso, dopo quasi 10 anni, la Rare ci ripresenta questo giochillo su DS come biglietto da visita in un remake che sa farsi amare...

COS'E' DIDDY KONG RACING???



Come detto in precedenza, trattavasi (e trattasi) di un gioco di corse, che presenta pero' alcuni elementi tipici dei giochi di avventura: il giocatore, scelto il suo personaggio da una lista di animaletti demenziali (che comprende anche la star del gioco, Diddy), dovra' vincere delle gare, e cosi' facendo guadagnera' dei palloncini dorati speciali che fungono un po' come un pedaggio da pagare per poter accedere a nuove piste: le gare sono sullo stile "Mariokart", ovvero con la possibilita' di sfruttare dei power-ups speciali...la differenza e' che mentre in Mariokart le armi dipendevano dalla posizione in gara, in DKR potremo ottenere quella desiderata semplicemente scoppiando il palloncino corrispondente: ogni palloncino (ce ne sono di blu, gialli, rossi, verdi ed arcobaleno) significa una tipologia di arma; inoltre, i palloncini sono cumulabili: acchiappando piu' palloncini consecutivi dello stesso colore, si avra' diritto ad ulteriori potenziamenti dell'arma in questione. Il gioco, come ogni avventura che si rispetti, e' suddiviso anche in mondi diversi alla fine dei quali ci sara' da affrontare e battere un boss che ci dara' certamente del filo da torcere...le piste non vengono quindi presentate come circuiti fini a se' stessi (come in un Mariokart, per intenderci), ma come dei livelli veri e propri da superare per procedere nel gioco.
Per riassumere, DKR e' un mix di corse ed avventura.
Donkey Kong Racing (2)

IL VECCHIO ED IL NUOVO



Il gioco si presenta come quasi identico all'originale, ma un'occhiata piu' approfondita ci rivela come i cambiamenti siano tanti. I mondi ed i boss sono rimasti gli stessi, cosi' come i mezzi: in questo gioco, infatti, non ci troveremo a pilotare solo dei comuni kart...bensi' anche degli hovercraft e degli aeroplani!Le novita' si notano gia' dallo schermo di selezione del personaggio: le star del firmamento Rare che videro in questo gioco il loro esordio assoluto, Banjo e Conker, sembrano essere al lavoro su Xbox360...e quindi vengono rimpiazzate da 2 new entry: trattasi di Dixie Kong, la fidanzatina di Diddy, e Tiny Kong, un'altra scimmietta dalla bionda chioma gia' vista in Donkey Kong 64. Inoltre, altre due novita' rispetto alla versione originale sono sbloccabili...Le altre novita' si noteranno nel corso dell'avventura: le armi potranno usufruire di un nuovo upgrade, attivabile tramite l'uso di alcuni rari gettoni, e la Rare, che sembra avere una predilezione particolare per infilare decine di oggetti nascosti nei giochi (chi ha giocato a Banjo-Tooie o a DK64 sa di cosa parlo), ha infarcito le piste di monetine d'argento che serviranno in un apposito menu' per comprare un sacco di opzioni e di robetta sbloccabile; essa comprende 4 piste nuove ed esclusive (assenti nella versione N64, non giocabili nell'avventura bensi' nelle gare singole per uno o piu' giocatori), la possibilita' di personalizzare il gioco disegnando cartelloni pubblicitari ed un'icona personale, registrando suoni (tramite il microfono del touch screen) da usare in caso di sorpasso, vittoria, sconfitta, colpo incassato o andato a segno e cambiando colore al veicolo e migliorandone le prestazioni: infatti potremo scegliere di modificare il nostro mezzo per aumentarne l'accelerazione, la velocita' massima e/o il controllo nelle curve...insomma, davvero tantissima carne al fuoco. Inoltre alla Rare sembrano essersi sforzati parecchio anche per implementare il piu' possibile la funzione stilo/touch screen: per usufruire del miniturbo alla partenza, infatti, invece di accelerare al momento giusto (come in Mariokart) dovremo compiere determinate azioni sullo schermo inferiore: se siamo alla guida di un kart, dovremo compiere col pennino un movimento dall'alto verso il basso ripetuto piu' volte per girare una ruota presente sullo schermo in questione; sull'hovercraft dovremo soffiare il piu' possibile su una ventola presente sul touch screen, e con l'aereo dovremo girare col pennino un reattore. Queste funzioni speciali sono simpatiche, ma in questo caso infelici: se ci si trova impegnati a toccare il touch screen non si potra' contemporaneamente avere le dita sui pulsanti, pronti ad affrontare una curva ed a controllare il mezzo...col rischio di andare fuori strada; infatti, ben presto sara' preferibile lasciar perdere il miniturbo.
Il pennino ha altre funzioni speciali che talvolta sembrano una forzatura: i boss, dopo essere stati battuti 2 volte, ci sfideranno in una gara speciale dove dovremo controllare il veicolo usando pennino e touch screen in modi a dir poco frustranti.Per il resto, il touch screen servira' anche per un'opzione speciale che ci permettera' di disegnare delle piste personali ed usarle sia in singolo che in multigiocatore: idea carina ma poco sfruttata, visto che il gioco pone la nostra pista sempre nella stessa ambientazione e mette i palloncini a caso su di essa.Ultima novita' significativa riguarda le famose sfide delle monete d'argento (che tutti voi avrete odiato, me compreso): nel gioco originale bisognava ripetere ogni pista una seconda volta, raccogliendo 8 monete e riuscendo al contempo ad arrivare primi; l'impresa era talvolta davvero ostica, e qui e' stata sostituita da una nuova missione: sul tappeto di Taj, con visuale in prima persona, dovremo cercare di scoppiare piu' palloncini dorati possibli in un giro per raggiungere una quota minima per poter procedere nel gioco: i palloncini si scoppiano con un colpo di stilo.Comunque, per chi vorra' torturarsi con la sfida delle monete d'argento, essa costituisce una modalita' a parte, acquisibile al negozio.Dettaglio non trascurabile, la difficolta' del gioco originale (talvolta molto elevata) sembra essere stata ridimensionata.
 Insomma...di novita' ce ne sono...e parecchie anche!
Donkey Kong Racing (3)

IL MULTIPLAYER



Inutile nasconderlo, le modalita' multigiocatore sono uno dei noccioli del gioco...ed infatti sono ben curate; in modalita' wireless (con 1 cartuccia o con piu' d'una) fino a 8 giocatori potranno sfidarsi in mini-tornei, piste singole o arene speciali dove si possono svolgere vere e proprie battaglie con regole speciali. Anche nella modalita' wi-fi c'e' tanto da fare: non piu' fino a 4, ma fino a 6 giocatori potranno sfidarsi in tutte le modalita' suddette: l'assenza di un conteggio per vittorie e sconfitte, inoltre, diminuisce di molto la possibilita' di incontrare i cosiddetti "conigli da scollegamento" che tanto hanno fatto dannare nel wi-fi di Mariokart DS.

TECNICA E LONGEVITA'



Dal punto di vista tecnico, DKR fa senza dubbio una bella figura; purtroppo, il famoso filtro presente sul N64 (che serviva a sfumare i colori l'uno nell'altro impedendo sgradevoli sgranature) e' assente: il piccolo schermo LCD del DS sembra mettere in risalto pixel talvolta grossolani, ed alcune textures appaiono addirittura grezze (similarmente a cio' che abbiamo visto in Super Mario 64 DS); tutto sommato, pero',i colori sono tanti e sono vivi...ed i modelli poligonali dei personaggi, tenendo conto dell'hardware DS, sono nella media (anche se quelli di Mariokart DS sono nettamente migliori). Un difetto di cui non si puo' non tener conto, poi, e' la scarsa sensazione di velocita': Mariokart DS e' tutta un'altra cosa.Le musiche sono praticamente invariate dalla versione originale per N64, e questo e' un bene: trattasi di tutta una serie di simpatici motivetti, conditi da esclamazioni, urletti e gridolini dei personaggi. Insomma, un reparto tecnico tutto sommato buono, ma niente di piu'. Dal punto di vista della longevita', DKR e' ben al di sopra della media: fra avventura (abbastanza lunga), partite multiplayer (sia wi-fi che wireless) e prove a tempo, restera' avvero parecchio tempo nel vostro DS...per non contare tutto il tempo che passerete a disegnare icone e cartelloni! Provare per credere!

CONCLUDENDO...



Non e' lo stato dell'arte, non e' perfetto come Mariokart, ma sicuramente DKR ha qualcosa da dire e si presenta come unica alternativa valida al dominio mariokartesco. E, caratteristica non da poco, durera' parecchio nel vostro DS!

Divertimento Divertimento 7.5
Sicuramente divertente
Il multiplayer e' ottimo
Alcune funzioni del pennino (come il miniturbo o le gare speciali dei boss) piu' che divertenti sono frustranti
Sonoro Sonoro 7
Musichette simpatiche
Non sono indimenticabili, e le vocine a volte sono fastidiose
Grafica Grafica 8
Colorata, divertente, varia
L'assenza di filtro si fa sentire su pixel e textures, ma e' inevitabile
Scarsa sensazione di velocita', inspiegabile
Giocabilità Giocabilità 7.5
Piuttosto immediato
Alcune funzioni del touch screen sembrano forzate;, altre sono addirittura frustranti
Longevità Longevità 8.5
Tantissime cose da fare e da trovare...
...anche troppe: qualcuno potrebbe stufarsi prima.
Il multiplayer è ottimo, e aggiunge parecchie ore al totale.
Totale 7.5

Condividi con i tuoi amici

Commenti

Diddy Kong Racing DS

Rob 02/01/2013 alle 10:44

Questa discussione raccoglie i commenti per l'articolo Diddy Kong Racing DS